Principi cooperativi in azione!

25_Gen_2021Cooperative, Cooperative, Visione, Visione

Nel nuovo libro di Ariel Guarco, presidente dell’Alleanza Internazionale delle Cooperative, i principi storici del movimento cooperativo si dimostrano ancora utili per trovare risposte alle urgenti sfide di oggi: non solo la pandemia, ma anche la sostenibilità, i diritti delle donne, il futuro del lavoro e la pace.

In evidenza da A. Guarco, Principios Cooperativos en Acción frente a los desafíos de la agenda global, Ed. Intercoop Ltda, 2020:

cooperative principles in action

I principi cooperativi sono stati fissati per la prima volta dalla cooperativa di lavoratori Rochdale Society of Equitable Pioneers, nel 1844 in Inghilterra. Da allora, sono diventati fonte di ispirazione per un movimento che mira a costruire un modello economico alternativo. Un’economia capace di creare posti di lavoro, fornire servizi e soddisfare i bisogni delle persone, ma tenendo ben saldi valori come la democrazia, l’uguaglianza, il mutuo aiuto, l’onestà, la trasparenza, la responsabilità sociale e l’attenzione per gli altri.

Il movimento cooperativo comprende oggi circa 700 milioni di persone in tutto il mondo e si trova a fronteggiare le sfide globali che investono l’umanità. Per farlo, come sostiene nel suo ultimo libro Ariel Guarco, deve mettere in pratica i principi cooperativi su cui si fonda. Eccoli, così come ridefiniti dall’Alleanza Internazionale delle Cooperative:

I principi cooperativi di Rochdale

  • Adesione volontaria e aperta
  • Controllo democratico da parte dei membri
  • Partecipazione economica dei membri
  • Autonomia e indipendenza
  • Istruzione, formazione e informazione
  • Cooperazione tra cooperative
  • Impegno per la comunità
Rochdale cooperative principles

La Rochdale Society of Equitable Pioneers

I principi cooperativi, chiave per la sostenibilità

Come possiamo integrare la sostenibilità ambientale tra i principi cooperativi? Come possiamo fare in modo che sia lo sviluppo sostenibile, e non la rendita finanziaria, l’obiettivo dell’economia? E affinché il futuro del lavoro sia la dignità anziché il precarietà?

Di fronte a questi e altri quesiti, Guarco mette in discussione la dimensione spaziale dell’attività umana. Guarco chiede di ridiscutere quel processo di delocalizzazione della produzione e internazionalizzazione delle catene del valore che, condotto con una logica esclusivamente orientata alla massimizzazione del profitto, si è rivelato fragile in termini di salute e dignità del lavoro. Occorre rivedere i nostri modelli di sviluppo, rafforzare le piccole e medie città e le filiere locali di produzione e consumo, come base per uno sviluppo territorialmente più equilibrato e sostenibile.

La gestione sostenibile del rapporto tra ambiente, cibo e salute è fondamentale per ridurre le pandemie e controllarne gli effetti. E quella relazione si costruisce dai territori. Non esistono soluzioni globali se non vengono pensate dalle comunità di ogni regione. Finché ciò non accadrà, il nostro sistema è fragile, proprio come è fragile qualsiasi sistema senza radici.

Anche il settore dei viaggi, come sostiene Guarco, è strettamente correlato e in maniera esplosiva con il deterioramento degli ecosistemi, i processi di urbanizzazione, la disuguaglianza sociale e l’indebolimento dei sistemi sanitari pubblici. Per questo Fairbnb.coop incoraggia un turismo sostenibile, attento al rispetto dell’ambiente, che si contrappone a quello di massa e, quindi, all’overtourism.

Abbiamo di recente firmato un Manifesto per la sostenibilità e un Appello per rafforzare il mutualismo all’interno della rete del movimento cooperativo di cui facciamo parte. Promuoviamo un turismo di prossimità e l’economia circolare, includendo le comunità locali nella nostra governance. La piattaforma Fairbnb.coop è semplicemente uno strumento tecnologico a disposizione di coloro che vogliono un cambiamento là dove vivono, là dove viaggiano.

principi cooperativi sostenibilità sustainability

I principi cooperativi al servizio delle comunità

I principi cooperativi, evidentemente, non riguardano soltanto i meccanismi di funzionamento interno delle organizzazioni, bensì definiscono anche le relazioni con il resto della società, in particolare per quanto concerne l’impegno nei confronti delle nostre comunità. In questo senso, le cooperative possono avere un ruolo fondamentale per sbrogliare uno dei problemi più complessi dell’economia globale: l’accesso delle comunità al capitale finanziario, affinché questo sia posto al servizio dello sviluppo sostenibile di ciascun territorio.

Il mercato non può garantire le libertà, in assenza di organizzazioni della società civile che contrastino le tendenze ad accentrare i profitti nelle mani di pochi e che democratizzino le condizioni di accesso alle risorse. La chiave, per Guarco, sta nell’empowerment di consumatori, produttori e lavoratori, da raggiungere attraverso un intenso dibattito all’interno di ogni comunità:

Il punto è la nostra responsabilizzazione come cittadini. La capacità di mettere lo Stato al servizio delle nostre libertà e la capacità di partecipare ai mercati in condizioni eque. E l’empowerment dei cittadini, nella visione del cooperativismo, avviene in gran parte grazie al rafforzamento delle organizzazioni della società civile. È la società civile, autonoma e organizzata democraticamente, che può incrementare il coordinamento della società, senza bisogno di un controllo autoritario.

Dare maggiore potere alle comunità è anche l’obiettivo del modello di Community Powered Tourism promosso da Fairbnb.coop. Essendo una cooperativa, vogliamo essere fedeli ai principi cooperativi creando una comunità di pari che è decentralizzata e promuove l’empowerment e la partecipazione.

Tutto il nostro ecosistema si basa sui Nodi Locali, ossia le reti di residenti, host e associazioni locali che facilitano lo sviluppo della piattaforma in una determinata area. I nodi locali sono il motore di Fairbnb.coop, adattano la piattaforma alle esigenze della propria comunità, decidono i progetti che saranno finanziati dai ricavi e assicurano il rispetto dei principi cooperativi.

cooperative principles in action principi cooperativi

I principi cooperativi, antidoto alla pandemia

Proprio la drammatica esperienza della pandemia dovrebbe portare all’empowerment dei cittadini. Non dobbiamo tornare alla normalità, perché la normalità era il problema. E dobbiamo sempre tenere presente che abbiamo una tempesta ancora più grande all’orizzonte: la crisi ambientale. Non potremo trovare rimedi se continuiamo a battere le strade che ci hanno portato ad avere una società di cui la pandemia ha svelato tutta la fragilità.

La pandemia è il momento del paradigma cooperativo. Nessuno penserebbe che il modo migliore per risolvere il problema sia competere con il mio vicino. Anche i nazionalismi più estremi hanno capito che la concorrenza è inutile. La soluzione può essere solo cooperativa.

L’alternativa possiamo trovarla in quei principi cooperativi che abbiamo ereditato dai Pionieri di Rochdale e che Ariel Guarco ha trattato con lungimiranza e chiarezza nel suo libro. Si tratta di una risposta dinamica e non di un ricettario chiuso, poiché questi stessi principi possono assumere forme diverse a seconda del contesto sociale, culturale, economico e tecnologico di ciascuna comunità.

Di certo, il coronavirus ci lascerà in uno scenario di intenso dibattito sociale. Come membri delle cooperative dobbiamo assumerci le nostre responsabilità, difendere le nostre idee e cooperare tra cooperative e con le nostre comunità. Il futuro richiede percorsi alternativi: costruiamoli mettendo in pratica i principi cooperativi!

Ti interessa collaborare con Fairbnb.coop?

Clicca qui per scoprire i molti modi per collaborare con noi.
Hai fretta? Scrivi a info@fairbnb.coop

Seguici su

Fairbnb.coop Logo

Perché Fair?

Come funziona:
Con noi l'Host non paga nulla,
il Guest non spende di più
ma i vantaggi vanno a tutta la comunità.

Infatti il 50% della nostra commissione viene donato ad un progetto sociale della comunità in cui si reca il viaggiatore

Questo è quello che noi chiamiamo
Community Powered Tourism.

Vuoi saperne di più?

Argomenti