Donne e turismo: un’opportunità per la parità di genere

8_Mar_2023Destinazioni, Visione, Visione

Secondo l’ONU, il turismo ha un ruolo fondamentale nel raggiungimento degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030, in particolare l’Obiettivo 5: uguaglianza di genere ed emancipazione di donne e ragazze.

L’ultimo Rapporto Globale sulle Donne nel Turismo ci fornisce molti dati statistici ed esempi approfonditi di buone pratiche implementate in 18 Paesi, per illustrare il contributo che il turismo sta dando verso l’Obiettivo 5 di Sviluppo Sostenibile: raggiungere la parità di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze.

Women in tourism: an opportunity for gender equality

Sfide e strumenti per la parità di genere nel turismo

Il Global Report on Women in Tourism esamina i fattori chiave che contribuiscono all’uguaglianza di genere nel settore del turismo, individuando le sfide e identificando modi per mitigare la disuguaglianza e sfruttare il potenziale del turismo per promuovere la parità di genere e l’emancipazione delle donne in tutto il mondo.

Il rapporto mostra che nella maggior parte dei Paesi le donne costituiscono la maggioranza della forza lavoro del turismo, ma si tratta spesso degli impieghi meno pagati e con lo status più basso. Inoltre, molte svolgono una grande quantità di lavoro non retribuito nelle imprese turistiche familiari.

Tuttavia, dal rapporto emerge chiaramente tutto il potenziale del turismo come veicolo per la parità di genere e l’emancipazione delle donne. Infatti, nel turismo il divario retributivo di genere è inferiore rispetto ad altri settori e ci sono maggiori opportunità per l’imprenditoria femminile, soprattutto grazie a una delle innovazioni più forti degli ultimi anni: le piattaforme digitali.

La tecnologia è una questione chiave per la parità di genere in tutti i settori, compreso il turismo. Le piattaforme digitali stanno rapidamente diventando parti importanti del settore turistico, con un’influenza che attraversa trasversalmente le regioni del mondo e le principali industrie del turismo, dagli alloggi ai tour operator e ai trasporti. L’integrazione di una prospettiva di genere assume particolare rilievo anche a causa della schiacciante predominanza maschile nella sfera della tecnologia dell’informazione (IT).

Women in tourism: an opportunity for gender equality

Host di Fairbnb.coop: scopri quante sono donne

La maggior parte dei nostri Host sono donne, che gestiscono direttamente la loro casa vacanza: soprattutto se sei una viaggiatrice, questo ti farà sentire ancora più a tuo agio durante il soggiorno. Navigando tra le nostre destinazioni, potrai scoprire chi affitta ciascuna camera, b&b e casa vacanze: i nomi e le foto degli Host sono visualizzati in tutte le schede. Si tratta di persone del posto, pronte a darti fantastici consigli utili che ti aiuteranno a evitare le solite trappole del turismo e a vivere la vera anima della loro città.

Ecco alcune delle opzioni che hai a disposizione in differenti città d’Europa:

In Italia puoi prenotare una casa vacanze a Venezia come la tipica Ca’ Scarpa di Xenia, situata nella centralissima Via Garibaldi, in una delle zone più caratteristiche della città lagunare, oppure il Nido Veneziano di Isotta: avrai a disposizione un appartamento indipendente, ma lei abita nella stessa casa settecentesca, pronto a darti tutti i consigli di cui hai bisogno. A Bologna troverai sia case vacanza, come l’Appartamento economico di Silvia, che accoglienti camere singole, come quella del B&B di Mirna, mentre in Liguria puoi scegliere una delle tante Host donne che gestiscono bed and breakfast e appartamenti vacanze: Barbara, Raffaella, Nirmala, Antonella, Nicoletta, Anna Maria, Chiara, Orietta, Giulia, Elena, Maria Roberta, Cristina, Viviana, Alessia, Manuela… solo per citarne alcune!
Gender equality parità di genere

Progetti sociali di Fairbnb.coop: la parità di genere è tra i nostri obiettivi

In ciascuna destinazione utilizziamo il 50% delle nostre commissioni di piattaforma per finanziare progetti e iniziative sociali che mirano a migliorare la sostenibilità e la resilienza delle comunità locali. Molti di questi progetti sono volti a rafforzare l’inclusione e la partecipazione dei cittadini e a raggiungere la parità di genere.

Ad Amsterdam, ad esempio, sosteniamo l’Associazione Bloei en Groei, il cui obiettivo è valorizzare le donne migranti attraverso il loro lavoro negli orti urbani: vere e proprie risorse alimentari e comunitarie per i quartieri e i distretti dove sono più necessari, principalmente nel sud-est di Amsterdam. Oltre alla coltivazione di ortaggi, le donne possono anche lavorare a progetti floreali personali.

“Il giardinaggio è un’attività in cui posso immergermi. Puoi essere te stessa, ma sei anche parte del tutto.”

A Porto aiutiamo il lavoro degli oltre 100 volontari di G.A.S. PORTO, un Gruppo di Azione Solidale che aspira a una società dove, quando possibile, gli anziani abbiano l’opportunità di invecchiare a casa con qualità di vita e dignità. Il progetto Abraço Amigo (ossia Abbraccio Amichevole) promuove visite settimanali a domicilio a più di 60 anziani nel centro di Porto, in prevalenza donne, per combattere la loro solitudine.

Parallelamente, G.A.S. PORTO propone attività di stimolazione cognitiva e fisica che rafforzano l’autonomia e supportano gli anziani nelle loro attività quotidiane. L’obiettivo principale è quello di incoraggiare un invecchiamento attivo e sano, con una maggiore integrazione sociale e relazioni affidabili.

Hai una grande idea a sostegno della parità di genere nella comunità in cui vivi? O il tuo progetto ha bisogno di aiuto per decollare? Proponilo come beneficiario del crowdfunding di Fairbnb.coop: sarai presto contattato dal nostro staff che ti guiderà attraverso il processo di onboarding!

P.S.: Anche questi articoli dal nostro blog potrebbero essere di tuo interesse:

Ti interessa collaborare con Fairbnb.coop?

Clicca qui per scoprire i molti modi per collaborare con noi.
Hai fretta? Scrivi a info@fairbnb.coop

Seguici su

Fairbnb.coop Logo

Perché Fair?

Come funziona:
Con noi l'Host non paga nulla,
il Guest non spende di più
ma i vantaggi vanno a tutta la comunità.

Infatti il 50% della nostra commissione viene donato ad un progetto sociale della comunità in cui si reca il viaggiatore

Questo è quello che noi chiamiamo
Community Powered Tourism.

Vuoi saperne di più?

Argomenti