15 Ricette tradizionali dalle nostre comunità locali

25_Apr_2021Destinazioni, Local Nodes

Con queste ricette tradizionali regionali le comunità di Fairbnb.coop vogliono darti un assaggio delle tue prossime vacanze in Italia. Organizza un viaggio culinario: dai tortellini bolognesi alle lasagne di Cuneo, dalla buridda genovese ai bigoi en salsa di Venezia, puoi iniziare a sognare la tua prossima destinazione senza uscire di casa.

Ti manca viaggiare? Anche a noi… Grazie a tutti i membri delle nostre comunità di supporto, abbiamo creato una raccolta di ricette tradizionali di prelibatezze locali. Speriamo che la straordinaria varietà di culture culinarie nel nostro Paese e in Europa ci aiuti a far passare velocemente il tempo che ci separa dal momento in cui potremo viaggiare di nuovo liberamente e in sicurezza.

Un consiglio per te: per viaggiare con tutti i tuoi sensi, mentre cucini ascolta in sottofondo la nostra playlist dedicata alla città… i tuoi piatti saranno ancora più gustosi!

Ricette tradizionali da Bologna: i tortellini

Questa ricetta coinvolge tutta la famiglia! Solitamente le nonne dirigono e i nipoti aiutano producendo più tortellini possibili, quasi fosse una gara a chi riesce a fare il tortellino perfetto! É come se tutto si fermasse in quel momento di massima concentrazione, tra il calore della casa e l’amore della nonna

ricette tradizionali tortellini Bologna

Ingredienti (4 persone)

Per la sfoglia:

  • 500 gr di farina​
  • 5 uova

Per il ripieno:

  • 450 gr di macinato fine (300 gr di lonza di maiale macinato fine, 100 gr Mortadella Bologna Igp, 50 gr
    di prosciutto crudo)​
  • 150 gr di parmigiano reggiano grattugiato​
  • 1 uovo
  • sale q.b.​
  • noce moscata q.b

Preparazione (1 ora)

  • Macinare finemente lombo, mortadella e prosciutto crudo (o chiedere al macellaio di farlo).
  • Aggiungi al macinato un uovo intero e il parmigiano reggiano grattugiato, poco sale e noce moscata. 
  • Amalgama bene tutti gli ingredienti del ripieno e lasciate riposare in frigorifero. 
  • La sfoglia deve essere tirata molto sottile con il mattarello o anche con una macchina per fare la sfoglia. 
  • Dopo averla stesa, la sfoglia per i tortellini non deve asciugare o rischia di seccarsi, quindi procedi subito tagliando dei quadrati di 3-4 cm. 
  • Al centro di ogni quadratino di pasta metti un po’ di ripieno.
  • Poi piega la pasta a triangolo facendo aderire bene i bordi. 
  • Secondo le più antiche ricette tradizionali bolognesi, per fare il tortellino perfetto bisogna unire ognuno dei due angoli del lato più lungo attorno al mignolo.
  • Quando avrete finito di fare i tortellini potrete conservali in freezer, in frigo o utilizzarli subito in brodo! 
Bologna

Benvenuti a Bologna, il capoluogo dell’Emilia Romagna! Caratterizzata da archi classici e portici infiniti, che rendono la città una meta del turismo accessibile, e dalle innumerevoli cose da fare, Bologna è anche amata per la sua ricchissima tradizione gastronomica.

Visita il Museo del Gelato Carpigiani e unisciti ai bolognesi per un aperitivo in Piazza Maggiore o a San Francesco.

Cuneo: Lasagne al sugo di porri

Una di quelle ricette tradizionali regionali che uniscono estate e autunno, sapori dolci come quello del sugo di pomodoro con i gusti forti autunnali, come quello dei porri.
lasagne ricette tradizionali Cuneo

Ingredienti (2 persone)

Per le lasagne:

  • Fogli freschi di lasagne q.b.
  • Parmigiano grattugiato q.b.
  • Olio EVO q.b.

Per il sugo:

  • 2 porri
  • ½ cipolla
  • 350 gr di passata di pomodoro
  • Sale q.b.

Per la besciamella:

  • 500 ml lattte
  • 50 g burro
  • 50 g farina tipo 0 o tipo 2
  • Noce moscata q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione (1 ora)

Per il sugo:

  • Lavare 2 porri e tagliarli a rondelle.
  • Far soffriggere i porri con metà cipolla.
  • Unire la salsa di pomodoro (possibilmente fatta in casa), aggiungere un pizzico di sale e lasciar cuocere a fuoco lento 

Per la besciamella:

  • Far scaldare il latte con un po’ di noce moscata dentro.
  • Da parte far sciogliere il burro e aggiungere pian piano la farina girando per non far formare grumi.
  • Quando burro e farina sono ben amalgamati unire lentamente il latte a fuoco lento.
  • Continuare a girare fin quando il composto bolle e si addensa.

Per l’assemblaggio:

  • In una teglia si fanno strati sovrapposti di besciamella, poi sugo, poi fogli freschi di lasagne, alternati fino a riempirla.
  • Ricoprire l’ultimo strato con il parmigiano grattugiato e un filo d’olio e.v.o.
  • Cuocere in forno a 180°C per mezz’ora-40 minuti circa.
Cuneo outdoor travel turismo enogastronomico

Cuneo è una destinazione perfetta per il turismo enogastronomico: in ogni stagione potrai approfittare della ricchissima tradizione culinaria, che comprende i formaggi di montagna così come le carni piemontesi, e di eccellenze come il Barolo e gli altri vini delle Langhe.

Resta sintonizzato: Cuneo sarà una delle prossime destinazioni di Fairbnb.coop!

Ricette tradizionali da Genova: la Buridda

In genovese, buridda significa pesce a pezzetti. A Genova la buridda è un piatto talmente amato e conosciuto da essere entrato nel gergo comune, oltre che essere usato da uno spazio sociale nel cuore della città celebre per le sue feste del “Critical wine”. Se sentirai dire da un genovese “è proprio una buridda” vuol dire che avete davanti un caos di difficile soluzione, mentre se dice “faccio una buridda” preparati a una scenata.

Liguria ricette tradizionali Genova

Ingredienti (4 persone)

Si possono usare diverse specie di pesce:

seppie, polpi, anguille, boldrò, gronghi, nocciolo, scorfani, torpedini, ecc.

  • cipolla 1
  • carota 1
  • sedano 1
  • aglio 1 spicchio
  • prezzemolo
  • 2 acciughe salate
  • 50 grammi di funghi secchi
  • 50 grammi di piselli
  • 2 pomodori

Preparazione (1 ora)

  • Pulire, diliscare e fare a pezzetti il pesce. A parte, mettere in ammollo i funghi secchi.
  • In un tegame, se possibile di coccio, fare soffriggere fino alla doratura un trito di carota, cipolla, sedano prezzemolo e aglio. Aggiungere due acciughe salate e, una volta che si saranno sciolte, il resto del pesce.
  • Tritare i funghi e unirli al sugo insieme ai pomodori e ai piselli.
  • Lasciare cuocere per 40 minuti. Se il sugo si addensa troppo, aggiungere un pomodoro o, eventualmente, mezzo bicchiere di brodo vegetale.
  • A cottura ultimata, spolverare con foglie di prezzemolo.
porticciolo di Genova Nervi

Il porticciolo di Genova Nervi

Un weekend è sufficiente per essere conquistati dai tesori nascosti tra i caruggi del centro storico e dalle oltre 400 specie marine ospitate dal più grande Acquario d’Italia. Concedici ancora qualche giorno i più e ti innamorerai della nostra città stretta tra i monti e il mare, scoprendo le tante cose da fare a Genova e i suoi quartieri più cool.

Ricette tradizionali dalla Liguria: la Farinata

La Fainà, o Farinata, è una specialità antichissima della cucina ligure, tanto che sue varianti si ritrovano nella gastronomia di molte aree un tempo soggette alll’influenza della Repubblica di Genova, come la Sardegna e la Costa Azzurra in Francia. Può però capitare di mangiare la Fainà anche in Argentina, principale meta dell’emigrazione ligure del Novecento.
Oggi la Fainà è il più classico degli street food liguri, con tante varianti che vedono l’aggiunta all’impasto base, subito prima di infornare, di rosmarino, carciofi, funghi, gorgonzola o bianchetti. Taglia la Fainà a quadretti, magari farciti con diversi ingredienti, e servila come stuzzichino prima di iniziare il pasto: è facile da cucinare e i tuoi invitati la apprezzeranno!

traditional recipes Farinata Ricette tradizionali

Ingredienti (4 persone)

  • 500 grammi di farina di ceci
  • 1,5 litri d’acqua
  • 1 bicchiere di olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

Preparazione (4h 30′)

  • Mettere a bagno la farina di ceci nell’acqua in una boule, aggiungere 2 cucchiai di sale e mescolare accuratamente aiutandosi con una frusta, per evitare che si formino grumi. Lasciare a riposo per 4 ore.
  • Togliere la schiuma che si sarà formata in superficie, poi aggiungere l’olio e mescolare.
  • Versare il composto in una teglia, badando che lo spessore della Fainà sia al massimo di 1 cm. Mettere in forno caldo a 220° per una decina di minuti, sino a quando non si sarà formata una crosta dorata.
  • Sfornare e servire calda, se gradito con l’aggiunta di una spolverata di pepe.
holiday vacanze in Liguria
Se stai programmando le tue prossime vacanze estive in Liguria, puoi scegliere sia la Riviera di Levante che la Riviera di Ponente: prenotando su Fairbnb.coop avrai un impatto positivo sul territorio che visiterai perché metà della nostra commissione sarà devoluta ai progetti Co.Co. Farm 2021 o Un sentiero comune nelle Terre di Nava, a tua scelta.

Su Fairbnb.coop troverai un’ampia gamma di soluzioni, sia casa vacanze che bed and breakfast, dall’incantevole borgo di Dolceacqua vicino al confine francese a Fiumaretta di Ameglia, a pochi km dalla Toscana, passando per rinomate mete turistiche come Sanremo, Loano, Finale Ligure, Riomaggiore, le Cinque Terre, Lerici e Ameglia.

Per trovare più destinazioni, allarga la mappa e rilancia la ricerca!

Ricette tradizionali da Venezia: Bigoi en salsa

Questo è un piatto che rappresenta molto bene uno dei segreti nascosti di Venezia: abbiamo tutti un’immagine stereotipata della città lagunare come luogo di lusso e splendore, ma la maggior parte della sua cucina è gustosa anche se frugale.

Questa è una delle ricette tradizionali che mi è stata spiegata da un buon amico e collega che gestisce una pagina Facebook e un gruppo dedicato al patrimonio culinario veneziano, Veneziani a Tavola. Cercalo su Google, ne vale la pena.

ricette tradizionali venezia

Ingredients (4 people)

  • Anchovies 8/10 fillets
  • White onions 300 gr
  • Olive oil 45 gr
  • Salt/Pepper to taste
  • Bigoli or if unavailable Spaghetti Grossi n 7

Preparation (15 minutes)

  • Start by putting the water for the pasta on the fire and salt it while cold but a little bit less than for the usual pasta as the sauce will be already salted.
  • When the water is boiling put the Spaghetti Grossi in it and for God’s sake: DON’T BREAK THE PASTA.
  • While the pasta is cooking, pour extra virgin olive oil in the pan, add the thinly sliced white onions, à la julienne and two bay leaves, let it cook until the onions are semitransparent but don’t let them change color, add some pasta water if you need to keep the onions from drying.
  • Finally add the drained anchovy fillets (the important thing is NOT to use anchovy paste, authentic heresy!), let it go using a lid for a while until is amalgamated and the anchovies are “melted” in t adding, if needed, a little pasta cooking water maintain a smooth but not runny consistency.
  • Drain the pasta when is al dente (it means when it still makes a little bit of resistance when you bite it) using a colander but leave a couple of spoons of pasta cooking water at the bottom of the pan, pour the sauce in an then the pasta on top of it and mix it over a low fire for few times until the pasta is soaked in the sauce.
  • Add a bit of ground pepper and serve warm! I would suggest a light white wine, like Incrocio Manzoni or Ribolla Gialla, typical of the area.
Venezia
Mangiando fuori a Venezia o facendo un “giro de bàcari“, magari seguendo qualche consiglio di un veneziano, scoprirete un tesoro di ricette tradizionali tutte a base di ingredienti molto semplici ma estremamente gustosi, spesso creati per assecondare le esigenze di una cultura marinara fatta di viaggiatori, esploratori, avventurieri, mercanti e talvolta pirati. Gustateli bevendo uno Spritz, direttamente a Venezia!

Seguici su

Fairbnb.coop Logo

Perché Fair?

Come funziona:
Con noi l'Host non paga nulla,
il Guest non spende di più
ma i vantaggi vanno a tutta la comunità.

Infatti il 50% della nostra commissione viene donato ad un progetto sociale della comunità in cui si reca il viaggiatore

Questo è quello che noi chiamiamo
Community Powered Tourism.

Vuoi saperne di più?

Argomenti

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x