Ecoturismo e biochar, per una Liguria più ecosostenibile

19_Apr_2021Destinazioni, Local Nodes, Social Projects Updates, Visione

Il biochar è un fertilizzante naturale che può contribuire all’SDG 5 “Vita sulla terra”, rendendo l’agricoltura più ecosostenibile e mitigando le emissioni di gas serra. In Liguria sarà prodotto grazie al progetto Co.Co.Farm, con il sostegno dei viaggiatori che prenotano su Fairbnb.coop.

Il progetto Co.Co.Farm, promosso dalla Cooperativa di comunità Terre del Magra e supportato da Fairbnb.coop, ha un obiettivo ambizioso: attivare un’economia circolare ed ecosostenibile partendo dal recupero del legname residuo che si accumula lungo il litorale e i corsi d’acqua del territorio. Queste biomasse possono essere trasformate in biochar, un ammendante che, oltre a mitigare l’impatto dell’agricoltura sui cambiamenti climatici, migliora la fertilità dei terreni.

Puoi anche tu supportare questo progetto di sviluppo ecosostenibile pianificando le tue prossime vacanze in Liguria su Fairbnb.coop e scegliendo Co.Co.Farm come beneficiario del nostro crowdfunding.

biochar energia rinnovabile e ecosostenibile

Biochar: una risorsa naturale per un’agricoltura sostenibile e fiorente

Il biochar è un carbone vegetale che si ottiene da biomasse come il legname tramite un processo di pirolisi: i materiali di natura organica vengono riscaldati in un ambiente completamente privato di ossigeno, solitamente una specifica caldaia, fino alla loro completa decomposizione termochimica. In altre parole, l’energia creata dal calore rompe i legami chimici all’interno delle molecole complesse e le trasforma in molecole semplici.

L’elevata porosità del carbone vegetale generato dalla combustione migliora le caratteristiche biologiche e chimiche del suolo in cui viene interrato, con effetti positivi sulla fertilità e, quindi sulle produzioni agricole. L’acqua e gli elementi nutritivi vengono infatti trattenuti più a lungo e le colture ne traggono beneficio.

La minore necessità di irrigare rende il biochar molto utile persino nei terreni sabbiosi e nelle aree sottoposte a periodi di siccità e a processi di desertificazione.

agricoltura ecosostenibile

L’impronta ecosostenibile del biochar

Grazie alla sua struttura compatta il biochar rimane una sostanza stabile, ossia non degradabile dai microrganismi del suolo, per un numero ancora imprecisato di anni, ma di certo per molto tempo: il terreno concimato con il biochar dagli indigeni dell’Amazzonia molti secoli fa è ancora oggi particolarmente fertile.

La migliore fertilità dei suoli trattati con il biochar comporta evidentemente una maggior efficienza fotosintetica e, quindi, un più elevato sequestro di carbonio. L’impronta ecosostenibile del biochar, tuttavia, deriva anche dalla sua stessa struttura, che permette di mitigare le emissioni di CO2.

Anziché essere liberata nell’atmosfera, l’anidride carbonica viene stoccata dal biochar, che può giungere ad avere un contenuto di carbonio pari al 90% della sua struttura.

Oltre alla capacità di trattenere grandi quantità di acqua, il biochar riesce ad assorbire le sostanze inquinanti, diventando così potenzialmente utile anche negli interventi di bonifica ambientale: la sua presenza nel terreno può risolvere situazione compromesse dalla contaminazione di metalli o di altre sostanze cancerogene. L’interramento del biochar ostacola inoltre la liscivazione di nitrati e fosfati dovuta alle piogge e può quindi contribuire alla preservazione delle falde acquifere.

Riomaggiore holiday in Liguria

La tua vacanza ecosostenibile in Liguria

Il biochar è quindi una risorsa ecosostenibile dalle proprietà straordinarie, che in Liguria potrà essere prodotta grazie al progetto Co.Co.Farm: la realizzazione di una piattaforma ecologica dotata di una specifica caldaia consentirà di trattare circa 250 tonnellate di biomasse ogni anno, dalle quali si ricaveranno 9 tonnellate di biochar. Durante il processo di lavorazione, inoltre, si genera energia rinnovabile, che può essere accumulata e riutilizzata sia per l’elettricità che per il riscaldamento.

Se stai pianificando le tue prossime vacanze estive nella Riviera di Levante in Liguria, puoi così decidere di avere un impatto positivo ed ecosostenibile sul territorio che visiterai, prenotando attraverso Fairbnb.coop: la metà della nostra commissione di piattaforma sarà donata a Co.Co.Farm.

Puoi scegliere sia uno degli splendidi borghi lungo la costa, come Lerici, Riomaggiore o Monterosso al Mare, che un’accogliente località circondata dal verde come Riccò del Golfo. Puoi optare per un B&B a La Spezia, e avere tutti i servizi a portata di mano, o per una casa vacanze ad Ameglia o a Fiumaretta di Ameglia, in posizione strategica al confine tra la Liguria e la Toscana… la tua sarà comunque una vacanza ecosostenibile e rigenerativa.

Gestisci un appartamento vacanze, un agriturismo o un bed and breakfast nella Riviera di Levante Ligure? Puoi anche tu dare una mano al progetto Co.Co.Farm pubblicando GRATUITAMENTE il tuo annuncio su Fairbnb.coop: la commissione per gli host è ZERO.

Gli Host guadagnano lo stesso, gli ospiti pagano uguale ma i benefici vanno a tutta la comunità.

Seguici su

Fairbnb.coop Logo

Perché Fair?

Come funziona:
Con noi l'Host non paga nulla,
il Guest non spende di più
ma i vantaggi vanno a tutta la comunità.

Infatti il 50% della nostra commissione viene donato ad un progetto sociale della comunità in cui si reca il viaggiatore

Questo è quello che noi chiamiamo
Community Powered Tourism.

Vuoi saperne di più?

Argomenti

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x