Seleziona una pagina

Fairbnb.coop arriva ufficialmente nel settembre 2019

Le recenti riforme di legge sulle locazioni turistiche e alcuni ritardi nel processo di finanziamento ci hanno rallentato un po’, ma i servizi di Fairbnb.coop saranno disponibili entro la fine di questa estate!
Continuate a registrarvi numerosi e a condividere il nostro sogno!
Fairbnb.coop è quasi pronta e se in tanti si iscriveranno dalla tua città, sarà per noi più rapida l’attivazione del servizio verso tale destinazione.

 

Sapevamo bene sin dall’inizio che dar vita ad una piattaforma cooperativa del genere, dal nulla, sarebbe stato difficile: per accelerare il processo di sviluppo di una realtà che vuole essere così aperta, democratica, solida ed efficiente, sono necessari dedizione, lucidità, risorse e tempo.
Ma abbiamo incontrato anche alcuni ostacoli imprevisti nel nostro incedere.

Sino ad oggi noi di Fairbnb.coop abbiamo fatto affidamento unicamente sulle risorse e sul capitale iniziale di 100.000 euro messo a disposizione dai nostri soci e da chi ha sostenuto la nostra campagna di crowdfunding da tutto il mondo. Nelle nostre intenzioni altri fondi sarebbero dovuti arrivare in maggio e questo ci avrebbe permesso di pubblicare la piattaforma da fine giugno, come infatti avevamo annunciato.
Sfortunatamente, gli attesi finanziamenti hanno subito ritardi nell’erogazione di settimane, e poi mesi, rendendoli disponibili solo finita l’estate. Questo ci ha costretto a limitare l’attività al minimo indispensabile e a spostare la data di prima uscita del sito nelle città pilota già programmate (Venezia, Bologna, Genova, Barcellona, Amsterdam e Valencia).

Ad aggiungersi a questo, qui in Italia sono accadute cose davvero interessanti nel campo della regolamentazione degli affitti a breve termine. Dal primo agosto entrerà in vigore una nuova legge che obbligherà tutti gli alloggi per turisti, inclusi quelli affittabili a breve termine, ad iscriversi ad un registro pubblico per poter ottenere un numero identificativo. Per legge, questo numero identificativo dovrà essere esposto, sia online che offline, in ogni luogo in cui l’alloggio sarà messo in offerta.

Questo codice sarà inoltre condiviso con l’Agenzia delle Entrate, rendendo quasi impossibile agli alloggi irregolari di vendere i loro servizi. Un sito che pubblicizzerà un alloggio senza mostrare chiaramente anche il suddetto codice, potrà essere sanzionato per un valore che varierà da 500 a 5000 euro, per ogni alloggio “dimenticato”. Qui in Italia, questo si può considerare un passo in avanti davvero importante nella battaglia per rendere gli affitti a breve termine a prova di frode; ma ovviamente questo a patto che ogni piattaforma di prenotazione online, grande o piccola che sia, si adegui a questo nuovo contesto.
Quindi, sebbene abbiamo potuto ritenerci immensamente soddisfatti dall’introduzione di questa nuova normativa (che speriamo possa diventare uno standard anche all’estero), abbiamo comunque dovuto essere molto veloci nell’adattare la nostra piattaforma alla nuova normativa.

Ma non ci sono solo cattive (si fa per dire) notizie! Nel frattempo siamo stati capaci di raffinare ulteriormente il nostro sistema di pagamento e di rendere ancora più facile per noi la gestione e l’elaborazione delle prenotazioni e del sistema di donazioni, che è il nostro elemento chiave.

In ogni caso, pur lavorando alle sfide e alle opportunità anzidette, siamo stati in grado di iniziare il processo di attivazione delle destinazioni, partendo con i nodi locali di Genova, Helsinki e Londra! E’ stata un’esperienza elettrizzante e di grande spinta emotiva per noi, perché ci ha permesso di incontrare tantissime persone desiderose di aiutarci e collaborare, in vista del lancio dei servizi di Fairbnb.coop nelle loro città.

E infine ecco la buona notizia che tutti stavamo aspettando:
A discapito di tutto quello che abbiamo appena detto, diventeremo comunque operativi entro lestate 2019!

Dunque, quale sarà la data di rilascio del servizio di prenotazioni di Fairbnb.coop e che interfaccia avrà?

Se dobbiamo rispondere molto sinceramente: per metà o fine settembre (al più tardi) e l’aspetto della piattaforma in prima battuta sarà piuttosto semplice.

Grazie al duro lavoro di questi ultimi mesi e alla riduzione delle spese correnti, possiamo annunciare che, con l’arrivo degli attesi fondi, a partire da settembre la piattaforma di Fairbnb.coop sarà pronta e disponibile ad erogare le sue funzionalità di base. Non solo! Apriremo anche la nostra sede principale dove lavorerà il nostro team, che sarà pronto ad accogliere e supportare tutto coloro che vorranno contribuire alla nostra iniziativa e ad attivare nuove destinazioni locali.

I primi mesi saranno importanti perché ci permetteranno di aggregare persone e utenti che miglioreranno la nostra esperienza di piattaforma (ci perdonerete se non tutto sarà perfetto all’avvio) e a prendere contatto con partner locali in tutto il mondo.

Grazie al nuovo team costituito proprio per promuovere le comunità locali, da settembre in poi verranno organizzati incontri periodici con tutti coloro che vorranno aiutarci ovvero divenire partner e volontari sul territorio: tutti gli interessati saranno accolti in gruppi di lavoro ben organizzati, in cui potranno dare il loro contributo in ragione di passione e competenza.

A partire dall’attesa pubblicazione della piattaforma, il nostro impegno si unirà finalmente a quello di migliaia di persone e organizzazioni in tutto il mondo, in modo che si possa raggiungere il nostro traguardo di 120 nodi locali e destinazioni entro i prossimi 15 mesi!

Allora vuol dire che il viaggio sta per iniziare veramente!

NOTA PER I NOSTRI  HOST, OSPITI E UTENTI GIÀ REGISTRATI

Come già spiegato, gli oltre 4000 potenziali host e ospiti che si sono registrati fino ad ora, dovranno aspettare fino a quando la loro destinazione non sarà pronta ad essere lanciata. Per velocizzare il lancio di fairbnb.coop in una destinazione specifica, il nostro consiglio migliore è di intensificare i propri sforzi e di diventare un attivista mettendosi in contatto con noi scrivendo a community@fairbnb.coop. In questo modo si può creare un nuovo Nodo Locale nella propria città, in modo che sia inserita nella mappa di fairbnb.coop nel minor tempo possibile. 
Come probabilmente saprete, i Nodi Locali sono cruciali per il nostro processo di crescita, in quanto cresciamo principalmente connettendoci con attivisti locali e dandogli il comando, favorendo la crescita delle comunità locali al fine di rendere più facile a fairbnb.coop poter operare nell’area specifica.

I nostri host e i nostri ospiti diventeranno in nostri migliori amici e dei cacciatori di bug in questo periodo, in quanto si troveranno ad usare una piattaforma molto basilare, senza prenotazioni istantanee e gestione dei canali. Ma grazie alla loro dedizione iniziale, la piattaforma si svilupperà lentamente in uno strumento progettato attorno alle loro necessità, personalizzato e adattato per fornire un’esperienza davvero significativa, sia per gli host che per gli ospiti.

Questo è quanto. Tutte le novità che abbiamo per lo stadio in cui siamo in questo momento.
Da adesso in poi, per il prossimo paio di mesi, saremo costantemente all’opera per aggiornarvi e fornirvi rapporti dettagliati su tutti gli aspetti dello sviluppo e dell’impostazione di fairbnb.coop.

Non vediamo l’ora di leggere i vostri commenti, e spariamo di mostrarvi presto la beta release della nostra piattaforma, in modo da poterla migliorare giorno dopo giorno

Il team di di Fairbnb.coop

Translate »